Riflessologia plantare o massaggio zonale é una tecnica che si avvale dei punti di riflesso che ogni organo ha nei piedi.

Infatti, come una mappa, i vari punti indicano all'operatore gli eccessi o le carenze, le infiammazioni, i ristagni linfatici e quindi di tossine. E' addirittura possibile individuare nei piedi disturbi dell'organismo, ancor prima che si manifestino.

Non abbiamo precisi riferimenti storici ma, pare che già Ippocrate, considerato il padre della medicina, vissuto nel quinto secolo a.C. insegnasse il massaggio ai suoi discepoli. Gli antichi Egizi e ancor prima i Cinesi ci hanno lasciato raffigurazioni, geroglifici e appunti dettagliati sulle mappe del piede e della mano oltre alle varie tecniche per alleviare dolori e stimolare o rilassare i vari organi.

La moderna riflessologia plantare occidentale si basa soprattutto sul lavoro del medico otorinolaringoiatra americano William H. Fitzgerald, che, negli anni ‘40 riportò all’attenzione del mondo occidentale il massaggio ai piedi. (mappe di Fitzgerald).

Il trattamento di riflessologia plantare è una tecnica molto sicura ed efficace per tutti, compreso bambini, donne incinte e anziani. E’ anche una tecnica di autocura.
“Per prima cosa cerca di comprendere a fondo le cause della malattia; grazie a questa conoscenza la malattia può essere attaccata. Tratta prima con la dieta, solo se ciò non funziona, allora usa le medicine." Sun Simiao, 581-682, Qianjin yaofang (Prescrizioni che valgono mille once d’oro)