Fin dall'antichità molti popoli hanno attribuito ai vari colori la capacità di influenzare lo stato di salute delle persone, utilizzando tessuti colorati o acque esposte al sole in recipienti di vetro colorato per applicazioni curative.

L’uso dei colori come metodo terapeutico si è sviluppato all'inizio del 900, quando si sono studiati gli effetti dell'esposizione umana alle luci colorate.

Oggi, anche la medicina ufficiale comincia a servirsi della terapia con i colori. Nella cura dell'itterizia dei neonati prematuri, per esempio, le trasfusioni di sangue sono ormai state sostituite dal trattamento con la luce blu, che penetra nella pelle e distrugge la bilirubina in eccesso, che il fegato immaturo non è in grado di smaltire.

LUCE E COLORE

Quando si espone una parte del corpo a una luce colorata, avviene un assorbimento di onde elettromagnetiche (di frequenza diversa secondo il colore) che possono penetrare nell'organismo a varie profondità, producendo cambiamenti biochimici nelle cellule e nel sangue. Le cellule, composte da atomi che vibrano secondo specifiche lunghezze d'onda, entrano in risonanza vibratoria con le frequenze delle onde luminose, e ripristinano così il loro naturale equilibrio. In pratica, poichè ogni raggio di luce è costituito da una certa quantità di energia elettromagnetica, irradiare con un determinato colore una parte del corpo significa trasmettere un'energia capace di indurre modificazioni biofisiche.

CROMOPUNTURA

Data una valutazione diagnostica in MTC dello stato dell’individuo, effettuata tramite analisi del polso e della lingua e conversazione approfondita (anamnesi) ci si trova nella situazione di voler definire il programma di riequilibrio, che può usare tanti rimedi e anche tanti trattamenti. Restando in ambito MTC si può lavorare sui punti di agopuntura con manipolazione (tuina o shiatsu), oppure con i magneti, sia con aghi che con semi di vaccaria, con cristalli e infine anche con la penna da cromo, cioè l’utilizzo di un fascio di luce colorato.

Viene utilizzata una torcia da cromo, composta da un corpo per la presa manuale, una luce interna, 7 filtri removibili colorati e una punta in cristallo di quarzo.

La gamma cromatica utilizzata nella cromopuntura classica appartiene ai 7 colori dell'iride: rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, blu/indaco, violetto.